Gregorio Paltrinieri ha perso i 1500 stile libero dopo tre anni e mezzo

Foto da: Fabio Castellanza/DeepBlueMedia

Arrivano una brutta e una bella notizia dal Trofeo Città di Milano di nuoto. La brutta è che Gregorio Paltrinieri, campione olimpico in carica, ha perso i 1500 stile libero dopo tre anni e mezzo. La bella è che comunque l’ha battuto un altro italiano, nonché suo migliore amico, Gabriele Detti, che a Rio 2016 aveva vinto il bronzo.

C’è da preoccuparsi?

Assolutamente no. Anzi: probabilmente per l’Italia sarà una stagione ancor più redditizia della scorsa. Perché Paltrinieri è una certezza – e il tempo alto di oggi (15’02”67) ha soltanto confermato la pesantezza dei carichi di lavoro svolti in altura negli Stati Uniti nelle scorse settimane – e perché Detti con le due medaglie olimpiche è definitivamente entrato nella dimensione del fuoriclasse, pronto a lottare per il podio anche ai suoi primi Mondiali (ha saltato quelli del 2015 per infortunio) previsti dal 23 al 30 luglio a Budapest. Hanno entrambi appena 22 anni e il presente e il futuro del mezzofondo sono azzurri.

Infografica di Francesco Caligaris

Che tempo ha nuotato Detti?

14’48”21, al momento il migliore al mondo nel 2017 anche se ovviamente la stagione è soltanto all’inizio. Ma è un ottimo punto di partenza visto che il suo record personale è di 14’40”86, senza dimenticare che il discorso dei pesanti carichi di lavoro vale anche per lui. Detti comunque in questo fine settimana milanese ha già dimostrato una buonissima forma: venerdì ha vinto i 400 stile libero in 3’45”28, e anche qui è provvisoriamente primo nel ranking di quest’anno.

Da quando non perdeva Paltrinieri, esattamente? 

Dai Mondiali di Barcellona 2013. Era il 4 agosto e Greg, 18 anni, saliva per la prima volta in carriera sul podio iridato conquistando la medaglia di bronzo. Da quel momento in poi solo successi. In vasca corta, invece, era già stato battuto dallo statunitense Connor Jaeger in una gara di seconda fascia nel dicembre 2015 e dal sudcoreano Park Tae-hwan ai Mondiali di dicembre 2016.

E cos’ha vinto in questi tre anni e mezzo?

In vasca lunga tutto: un’Olimpiade (2016), un Mondiale (2015) e due Europei (2014 e 2016).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...