«Che anno è, che giorno è»

federer-nadal
Credit: Wikipedia

I cementi di gennaio non si vestono di nuovi colori, bensì riportano indietro il tennis mondiale di una decina d’anni. Ma molta gente è più contenta così. La stagione che avrebbe dovuto suggellare il neo baronetto britannico Andy Murray come numero uno del ranking Atp, dopo il sorpasso ai danni di Novak Djokovic a fine 2016, si è aperta con gli Australian Open più nostalgici di sempre. A Melbourne si sono appena concluse le semifinali del primo slam del 2017: le finali singolari saranno Roger Federer (35 anni) contro Rafael Nadal (30) e Serena Williams (35) contro sua sorella Venus, 36.

Da quanto tempo Federer e Nadal non si affrontavano nella finale di uno slam?

Dal 2011, al Roland Garros, quando vinse lo spagnolo come altre sei volte su otto nella storia degli slam. Lo svizzero si è imposto solo in due occasioni, nel 2006 e nel 2007 sempre a Wimbledon, perché sull’erba è più forte del rivale che invece è un fuoriclasse sulla terra rossa. La partita inglese del 2008, durata quattro ore e 48 minuti, è considerata la più bella di sempre e a sorpresa premiò Nadal.

Avete cinque ore da perdere per la partita più bella della storia?

I confronti totali sono stati finora 34 e il bilancio pende 23 a 11 dalla parte di Rafael Nadal. Il riepilogo delle finali di slam: Roland Garros 2006 (Nadal 1-6 6-1 6-4 7-6), Wimbledon 2006 (Federer 6-0 7-6 6-7 6-3), Roland Garros 2007 (Nadal 6-3 4-6 6-3 6-4), Wimbledon 2007 (Federer 7-6 4-6 7-6 2-6 6-2), Roland Garros 2008 (Nadal 6-1 6-3 6-0), Wimbledon 2008 (Nadal 6-4 6-4 6-7 6-7 9-7), Australian Open 2009 (Nadal 7-5 3-6 7-6 3-6 6-2), Roland Garros 2011 (Nadal 7-5 7-6 5-7 6-1). Federer ha vinto 17 slam, un record, mentre Nadal è fermo a 14 come Pete Sampras.

E le sorelle Williams?

Serena e Venus Williams si affronteranno per la 28esima volta in carriera: il bilancio al momento è di 16 a 11 per la sorella più giovane. Otto le finali già disputate negli slam, la prima agli Us Open 2001 e l’ultima a Wimbledon nel 2009. Serena ne ha vinte sei, Venus solo due. Il resoconto complessivo: Us Open 2001 (Venus 6-2 6-4), Roland Garros 2002 (Serena 7-5 6-3), Wimbledon 2002 (Serena 7-6 6-3), Us Open 2002 (Serena 6-4 6-3), Australian Open 2003 (Serena 7-6 3-6 6-4), Wimbledon 2003 (Serena 4-6 6-4 6-2), Wimbledon 2008 (Venus 7-5 6-4) e Wimbledon 2009 (Serena 7-6 6-2).

Due sorelle prodigio e un padre visionario: domani arriverà il 30° slam di famiglia 

Sono 22 gli slam vinti in carriera da Serena Williams, mentre la sorella maggiore ne ha conquistati sette e non trionfa da Wimbledon 2008.

Ma com’è successo?

Eh. Nessuno lo avrebbe mai detto. Tra gli uomini sembrava tutto apparecchiato per una finale tra il numero uno Andy Murray e il numero due Novak Djokovic, dominatori del 2016, ma il britannico è stato sconfitto al quarto turno dal tedesco Mischa Zverev e la stessa sorte è toccata al serbo addirittura nel secondo turno contro l’uzbeko Denis Istomin.

Due risultati inaspettati che hanno dato via libera ai grandi rivali del passato recente, tornati dopo un infortunio (ginocchio per Federer, polso per Nadal) in grandissima forma. Sì, perché pur senza Murray e Djokovic non è stata una passeggiata arrivare in finale: lo svizzero testa di serie numero 17 ha sconfitto tre dei migliori 10 giocatori del tabellone (Tomáš Berdych, Kei Nishikori e Stan Wawrinka), lo spagnolo nono in partenza due (Gaël Monfils e Milos Raonic). Le pause hanno giovato ai due campioni, mai stati così bene negli ultimi anni come dimostrano le numerose vittorie al quinto set, battendo anche la fatica e il naturale logoramento del fisico.

Roger Federer ha vinto il suo primo torneo Atp nel 2001 a Milano

Tra le donne, Serena Williams non è di certo una novità nelle recenti finali degli slam, anche se il suo 2016 è stato condizionato da continui problemi a una spalla che l’hanno costretta a sconfitte clamorose soprattutto alle Olimpiadi di Rio facendole perdere pure la vetta del ranking mondiale. Adesso comunque pare tornata al top della forma. Al contrario, sua sorella Venus è partita come 13esima del tabellone, ma ha sfruttato un percorso reso agevole dalle eliminazioni di tutte le altre favorite. La numero uno del Angelique Kerber si è fermata al quarto turno, la tre Agnieszka Radwańska al secondo e la quattro Simona Halep addirittura al primo. Un’occasione imperdibile che la statunitense ha ben sfruttato per tornare a disputare una finale di uno slam per la prima volta dopo cinque anni e mezzo.

Quando ci saranno le finali?

Quella femminile si giocherà domani, sabato 28 gennaio, dalle 9.30 di mattina italiane. Quella maschile domenica 29 alla stessa ora.

Come potrò vederle in tv?

Entrambi i match saranno trasmessi su Eurosport 1, canale 210 di Sky e 372 di Mediaset Premium, disponibili solo per i rispettivi abbonati.

(I favoriti? Federer e S. Williams)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...